La psoriasi

La psoriasi e' una malattia della pelle, non contagiosa e determinata su base genetica. L'insorgenza della malattia compare solitamente nella II-III decade di vita, le manifestazioni cliniche sono estremamente variabili.
Si stima che circa il 3-4% della popolazione occidentale soffra di psoriasi. La psoriasi e' segnalata soprattutto nella razza bianca e colpisce sia persone di sesso femminile che maschile, con leggera prevalenza nella prima categoria.


Le cause della psoriasi

Da studi recenti e' stata dimostrata l'origine poligenica della malattia: i geni coinvolti vanno a modificare l'attivita' delle cellule dello strato corneo dell'epidermide, ci sono inoltre fattori ambientali ed emotivi che possono favorire lo sviluppo della malattia. Tra i fattori scatenanti gioca un ruolo fondamentale lo stress, in grado di riattivare la malattia dal suo stato di latenza. I traumi fisici, come ustioni, contusioni e cicatrici soprattutto se frequenti, possono scatenare la malattia, come anche terapie a base di litio obeta-bloccanti. Altri fattori scatenanti sono abuso di fumo e di alcool, squilibri ormonali tipici di puberta' e menopausa.

Le forme di psoriasi

Si possono distinguere 5 principali forme di psoriasi, con prognosi e terapie diverse.

Psoriasi a placche

E' la manifestazione piu' comune, caratterizzata da piccole lesioni che tendono a confluire e a formare tipiche chiazze rossastre e rotondeggianti. le localizzazioni coinvolgono principalmente gomiti, ginocchia, sacro e la piega tra i glutei.

Psoriasi guttata
Presenta chiazze rossastre ricoperte di squame sul tronco, raramente sul volto e sul cuio capelluto. Questa forma di psoriasi determina una sensazione di malessere generale e di dolore alle articolazioni.

Psoriasi pustolosa
Lesioni eritematose con desquamazione, con presenza di pustole ripiene di pus, a livello di tronco.

Psoriasi eritrodermica
E' la manifestazione piu' severa di psoriasi, spesso dovuta alla generalizzazione di una forma localizzata in seguito a fattori scatenanti.

Psoriasi invertita
Presenta chiazze arrossate, solo minimamente desquamate, a livello di pieghe dell'inguine e delle ascelle, ombelico e sotto il seno.

Esistono poi delle varianti alle forme principali, tra cui la psoriasi del cuio capelluto, colpito da una corona eritematosa ben delimitata, coperta da squame bianco argentate.

Nelle prsone colpite dalla forma artropatica, l'unica manifestazione cutanea puo' essere la forma ungueale.
Le unghie colpite presentano delle striature longitudinali o trasversali. Infine esistono forme di psoriasi che colpiscono palmo delle mani e pianta dei piedi, con formazione di squame biancastre di aspetto lamellare, non sempre simmetriche. Qust'ultima forma puo' evolvere nell'artrite psoriasica.

Cura della psoriasi

Le terapie, ad oggi, non sono ancora risolutive, si tratta quindi di una malattia che tende a recidivare.
Per quanto riguarda le terapie della psoriasi, esistono farmaci sistemici e topici, valutati in ogni singolo caso dal medico, a causa dei possibili effetti collaterali e del carattere recidivante della malattia.